.
Annunci online

IlParoliere
"NOI VI DIAMO LA PAROLA, VOI CI RACCONTATE IL MONDO".


Diario


30 aprile 2009

Messico: diminuiscono i contagi, aumentano le colpe

Nel giorno in cui i dati su decessi, contagiati e controlli iniziano a recedere e ad assumere un valore maggiormente scientifico, il Messico si accorge di essere un paese meno pronto e moderno di quanto pensasse e forse il governo, impreparato ma anche allarmista oltre ogni misura inizia a prendere coscienza della forte responsabilità per le vittime che ci sono, per quelle che ci saranno ancora (speriamo poche) e per una situazione nazionale grottesca, dove perfino l’economia messicana già in ginocchio ora rischia di essere tramortita da questa batosta. Numeri ridimensionati, dunque, sia dal Ministero della Salute José Angel Cordova, sia dagli organismi sanitari messicani e globali che hanno parlato di 49 casi sicuri di influenza suina, sinora letale solo in 7 casi, mentre gli ospedalizzati per controllo sono 2.498. Questi numeri, se da un lato non sembrano l’espressione di una pandemia e neppure di un’epidemia mortale, dall’altro lato però non tranquillizzano più nessuno. La popolazione è stata “scottata” dai ritardi e dalle indecisioni della classe dirigente e quindi non sa se questi numeri siano frutto di realtà o ancora di palesi mancanze. Secondo i fatti, però, solo 14 stati federati messicani sono stati coinvolti dall’epidemia, ovvero meno della metà e sebbene siano tra i più popolosi (soprattutto il Districto Federal che è poi la zona metropolitana di Città del Messico), questo rallentamento dell’epidemia in una popolazione di circa 105 milioni di abitanti è un segnale di speranza, ma non per i messicani. Le file agli ospedali proseguono e così anche nei supermercati, dove la gente si è ammassata, facendo scorta per giorni, addirittura settimane. Gli uffici e le scuole continuano ad essere chiusi, e in chiese e stadi c’è ferreo divieto di frequenza; si sta addirittura litigando e dibattendo sull’interruzione dei trasporti pubblici a Città del Messico, cui si è detto contrario assolutamente l’alcalde Ebrard, e intanto ci sono proteste contro chi in sede UE, ha raccomandato di interrompere i viaggi in Messico. Nelle tv, sui giornali, il governo grida all’allerta ancora massima, tranquillizza sulla disponibilità di medicinali, ma in realtà sta dando fondo a molte risorse per coprire proprio questa grave carenza, soprattutto nella fornitura degli antivirali come l’Oseltamivir, indicato al momento come un antivirale teoricamente efficace e che alcune ditte farmaceutiche hanno garantito all’OMS di poter fornire: nel paese centramericano, questo medicinali o altri equivalenti iniziano a scarseggiare. Altri paesi sudamericani, come la Colombia ed il Brasile, si sono offerti di aiutare il Messico in questa difficile situazione, ma ciò che è più assurdo è l’assoluta mancanza di preparazione ad un qualsivoglia epidemia di influenza, anche senza varianti. Eppure la campagna informativa del governo, alla luce di un programma di prevenzione sanitaria di qualche anno fa, avvertiva del rischio di una forte epidemia che poteva colpire circa 200mila persone ed avere anche connotati di pericolosità per la vita. In un paese ad alto tasso di smog, di umidità, di forti escursioni termiche e con zone povere e prive di forme di monitoraggio sanitario costante su uomini ed animali, le normali probabilità vanno centuplicate. In questo il Messico è somigliato più ad un classico paese africano che ad un paese confinante con gli Usa.

 

AMD.

Pubblicato su www.legnostorto.com




permalink | inviato da ilparoliere il 30/4/2009 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Rassegna Stampa
La lanterna accesa
Deraglio!
Il Navigatore Solitario
Libera opinione
Pensieri nel web
Parole a colori
Letter from U.S.A.
CineAngel

VAI A VEDERE

Il Grande Sud
Frangi...e le sue vignette
Italians
Legno Storto
L'Occidentale
Lettera22
Il Pungolo
Capperi!
Pier Luigi Baglioni
Oscar Bartoli's Blog
Notizie da Caracas
Notizie da New York
Germany News
Dino Biondi
Il Cannocchiale
Popoli Nuovi
Terrabuio
Il Barbiere della Sera
Indonapoletano's weblog
Indika, Blog di informazione sull'Asia
News italia press
Cecenia Sos
Tocqueville
Camera dei deputati
Senato della Repubblica
Governo
Radio Onda d'Urto
Informazione corretta
Peace Reporter
Corriere della Sera
La Stampa
La Repubblica
Il Giornale
Il Messaggero
Il Mattino
Il Sole 24 ore
La Gazzetta del Mezzogiornio
L'Unità
New York Times
The Times
Washington Post
The Guardian
Nonsoloblog
Limes
Sito di Gioacchino Basile
Viabilità stradale ed autostradale


 

Il Paroliere

NOI VI DIAMO VOCE...

...VOI CI RACCONTATE IL MONDO

 

  

Il Grande Sud

http://angelodaddesio.nova100.ilsole24ore.com/

Il Nuovo Blog su innovazione, web, creatività
 
e novità dal continente sudamericano.
 
 
QUESTA SETTIMANA:
 
* LA SETTIMANA DEI NOBEL. TUTTI I NOMI LATINI E NON DEI FAVORITI     AL RICONOSCIMENTO PER LA LETTERATURA E LA PACE
* ARGENTINA SEMPRE PIU' LEADER DEL VIRTUALE, ENTRA NEL GRANDE MERCATO DEI VIDEOGIOCHI E DELL'INTERATTIVITA' 
 
ARCHIVIO
 
L'ITALIA COME L'ARGENTINA DEL 2001?
 
DIBATTITO SULLA CRISI FINANZIARIA ITALIANA
 
 
LA RIVOLUZIONE DEI GIOVANI CILENI: UN ESEMPIO PER L'ITALIA
 
NE PARLIAMO CON LA GIORNALISTA ITALIANA PATRICIA MAYORGA
 
 
 
 
 
 
 

LA VIGNETTA DI FRANGI (Ettore Frangipane)

 


di Ettore Frangipane (www.frangipane.it) 

  

  

 

 

LA LANTERNA ACCESA (se sorge il sole, c'è ancora qualcosa da dire)

per questo ogni mattina ci siamo anche noi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  
 

 

I MIEI CONTRIBUTI SONO SU

NOVA

http://www.nova100.ilsole24ore.com

 

Home

 

http://www.terranews.it 

 

Home

 

http://www.linkiesta.it/blogs/nuovo-mondo

 

www.legnostorto.com

 

www.tocqueville.it

 

 

 

Il Paroliere è un amico di Korogocho



COME AIUTARE CONCRETAMENTE KOROGOCHO?

· Partecipando attivamente agli eventi organizzati

 

· Condividendo te stesso, scambiando le tue opinioni e il tuo mondo con la gente di Korogocho

· Offrendo formazione e seminari a studenti e insegnanti della nostra Scuola Informale

· Aiutando a progettare dibattiti sull'educazione civica e i problemi delle comunità

· Sostenendo lo Ndoto Arts Group commisssionandogli la creazione di posters e di opere di srte di strada e progettando workshop che accrescano i loro mezzi artistici le lor capacità e loro abilità.

· Sostenendo la Cooperativa di donne "Bega Kwa Bega" aiutandole ad accrescere i loro modelli stilistici, le capacità commerciali e la rete di marketing.

· Portando nuove idee/progetti comunitariattraverso il teatro, gli sport e le arti, che aiutino i bambini di strada e i tossico-diendenti a ritrovare la peopria voce e aumentare la loro fiducia.

· Aiutandoci nella copertura e nell'ampliamento del nostro anfitetro, in modo che gli artisti e il pubblico possano recitare e sedersi comodamente.

· Rifornendo la nostra biblioteca con nuovi validi libri e video.

· Invitando i nostri artisti a partecipare ad eventi che possano aprirgli nuove possibilità.

· Parlando e scrivendo di Korogocho

· Mantenendo i contatti

· Tornando a trovarci .

· Utilizzando questo conto corrente bancario per un vostro contributo:

Banca Popolare Etica
ABI 05018 - CAB 12100 - c/c n. 100794
Intestato a Missionari Comboniani
IBAN IT51T0501812100000000100794

Non scordate di indicare la causale della vostra donazione.


Altre informazioni su www.korogocho.org 

 

CERCA